Charles Boyer: latin lover, doti e scrittura

Charles Boyer nacque nel 1899 e morì nel 1978, a 79 anni.

Fu un amato attore di origine francese e naturalizzato negli Stati Uniti.

Divenne famoso attorno ai trent’anni sia in Europa sia negli Stati Uniti come un latin lover del piccolo schermo, grazie alle sue grandi capacità artistiche.

La scrittura di Boyer denota questa dote artistica?

Charles Boyer

E’ una grafia leggera, che lascia spazio al bianco, sia nell’impaginazione che fra lettere. Si trovano parole in cui la distanza interletterale è molto ampia. Solo il nome è legato in un filo unico, propenso verso la destra con ghirlande morbide.

Questo spazio bianco, a cui Charles Boyer lascia molto respiro, combacia con la sua riservatezza nella vita privata. Egli fu uno degli attori hollywoodiani più tranquillo e riservato. Non incontrò scandali, ma seppe dividere il lavoro e l’impersonificazione dei personaggi dalla sfera amorosa.

Boyer Charles lavorò nel periodo in cui il cinema passava dal muto al sonoro. Ottenne velocemente una enorme popolarità e nel 1943 ottenne l’Oscar onorario per i continui successi culturali nello stabilire la French Research Foundation di Los Angeles come riferimento per l’industria cinematografica di Hollywood.

Vinse molti premi come miglior interpretazione e miglior attore non protagonista.

Le sue doti non riguardavano solo il cinema, ma anche il gioco degli scacchi. La sua grafia , infatti, ci parla di attenzione, studio analitico, pensiero.

Da latin lover riservato si sposò con Pat Paterson, attrice inglese, di cui vedremo la scrittura.

Un pensiero su “Charles Boyer: latin lover, doti e scrittura

I commenti sono chiusi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi