Corso LO SCREENING: PREREQUISITI E GRAFOMOTRICITÀ

Corso di formazione su Zoom
pagabili anche con la Carta del Docente

 

LO SCREENING :
PREREQUISITI E GRAFOMOTRICITÀ

Relatrice Cristina Elefante
Pedagogista clinica specializzata in Disturbi dell’Apprendimento, Educatrice del
gesto grafico, Formatrice del Metodo A.E.D.®
Sabato 1 ottobre 2022 ore 10-13 e 14-17
Iscrizioni entro il 20 settembre CHIUSE
Euro 55 per i già Soci e 65 per gli altri compresa la Quota associativa.
ID Miur S.O.F.I.A. : 73591

PRESENTAZIONE

Il presente progetto di ”Prevenzione” comprende un’attività di screening per l’individuazione
precoce di soggetti a rischio di DSA (Disturbi Specifici dell’Apprendimento). Come
sottolineano le Linee Guida (che richiamano la Consensus Conference, promossa dall’Istituto
Superiore di Sanità, e le Raccomandazioni per la pratica clinica per i DSA) il limite di tempo,
per considerare un bambino a rischio di DSA, si riferisce alla prima metà della seconda classe
della scuola primaria. Si raccomanda per tale individuazione di utilizzare sinergicamente più
fonti: anamnesi; questionari ai genitori, valutazioni/ previsioni degli insegnanti; batterie di
screening.
Da ciò scaturisce l’importanza di un’individuazione precoce dei bambini con difficoltà di
apprendimento, già a partire dall’ultimo anno della scuola dell’infanzia, coinvolgendo i
bambini di cinque anni di età.
Partendo dal presupposto che l’osservazione può aiutare il docente a comprendere gli alunni
con le loro diversità e il loro punti di forza ed è, inoltre, apertura alla problematicità e
fondamento di un atteggiamento sperimentale; l’intento di questa proposta di progetto di “
screening sui prerequisiti ” ( rivolta ai bambini dell’ultimo anno della scuola dell’infanzia) e di
“screening grafomotorio” (per gli alunni delle classi prime della scuola primaria), è proprio
quello di verificare la padronanza di quelle abilitàindispensabili per gli apprendimenti
scolastici successivi, basandosi proprio su osservazioni, messe a punto con prove cliniche di
tipo qualitativo, non standardizzate. Il fine è stato quello di creare degli strumenti di lavoro,
facilmente utilizzabili, fruibili da parte dei docenti, affinché, potessero assumere un’ottica di
lavoro, che in un certo senso può essere definita “fenomenologica”, una prospettiva che
recuperasse una visione non legata necessariamente alla quantità ma, invece,
necessariamente legata alla “qualità”.

CONTENUTI

• Quadro teorico degli screening all’interno della diagnostica pedagogica e riferimenti
normativi
• Sperimentazione del progetto di screening: ultimo anno della scuola dell’infanzia
• I prerequisiti scolastici: aree osservate e principi teorici
• Importanza dell’osservazione psicomotoria
• Batteria screening dei cinque anni: le prove cliniche e le procedure professionali
• Educazione del gesto grafico: esame grafomotorio rivolto agli alunni delle classi prime della
scuola primaria.
• Esame grafomotorio: postura generale, osservazione dell’impugnatura, le forme
prescritturali
• Verifica sperimentale dello screening grafomotorio nelle classi prime

 

Altri corsi al presente link

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi