I gradi di tensione della scrittura: grado 5

Passiamo all’ultimo grado d’irrigidimento della scrittura secondo Rudolf Pophal: grado 5 “distensione inadeguata”.

Il metodo di Pophal consiste nell’esaminare il tracciato nella pressione, intesa come appoggio sul foglio, e nella tensione del gesto grafico, come contrazione muscolare. Questi gesti sono guidati dai principi della fisiologia del movimento. La pressione e la tensione sono indici di volontà e di sforzo, ma vi sono differenze nel loro orientamento e questo porta a poterle catalogare in gradi.

Grado 5: distensione inadeguata

Irregolarità, discordanza, discontinuità caratterizzano le grafie di grado 5. Le forme sono perturbate e destrutturate. Lo spazio è anarchico. Vi sono acuminazioni nei gesti finali e prolungamenti in zona superiore e inferiore. La continuità è spesso interrotta o assente. Il movimento è spasmodico.

Lo scrivente può avere un carattere esplosivo, ha una eccessiva esplosività ed è sempre in stato di mobilitazione. Si presenta più coraggioso che nelle grande prove, piuttosto che nelle piccole.

 

Vai all’articolo Grado 1 della scrittura

Vai all’articolo Grado 2 della scrittura

Vai all’articolo Grado 3 della scrittura

Vai all’articolo Grado 4 della scrittura

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi