Professione CTU: deposito telematico (III parte)

Nelle cause civili in CTU effettua il deposito del proprio lavoro in forma telematica.

Tutti i documenti della causa passano per il PCT, in modo che il Giudice e tutte le parti in causa abbiano accesso alla documentazione tramite PC. Il deposito telematico favorisce la celerità delle cause e la diminuzione dell’uso del cartaceo. Anche l’accesso alle cancellerie è così favorito, in quanto non vi sono infiniti depositi da effettuare in Tribunale. Il CTU si reca in cancelleria unicamente per riconsegnare i documenti e i fascicoli in suo possesso.

Come avviene il deposito telematico?

A fine lavoro il Consulente tecnico d’ufficio raccoglie tutto il materiale che ha utilizzato o creato e che dovrà depositare. Fra questi documenti vi saranno:

  • relazione di CTU che conterrà le risposte alle osservazioni di parte,
  • osservazioni di parte,
  • verbali delle operazioni peritali,
  • documenti in verifica,
  • documenti comparativi,
  • istanza di liquidazione.

 

Tutti questi documenti vengono caricati in formato PDF sul sito a cui il CTU si appoggia per la predisposizione della busta telematica.

I vari passaggi del deposito telematico per la creazione della busta, non sono rapidi e semplici. Bisogna prestare molta attenzione.

Per prima cosa bisogna creare il proprio deposito telematico indicando Tribunale, numero di causa, parti coinvolte, e proprio ruolo. Si indicherà poi quale operazione si vuole effettuare, quindi su cosa verterà il deposito.

Successivamente si caricheranno tutti i documenti precedentemente preparati in PDF e alleggeriti in dimensione, se necessario.

Questi documenti andranno firmati digitalmente con la chiavetta digitale, che attesta la paternità degli stessi al CTU. A questo punto per proseguire nel deposito telematico il CTU dovrà scaricare la propria busta/le proprie buste. Esse saranno inviate tramite PEC all’indirizzo certificato del relativo Tribunale (cancelleria e sezione).

Una volta inviata la busta si avvia la registrazione del deposito telematico vero e proprio. Con una serie di risposte da parte della cancelleria si avrà modo di vedere se il deposito è andato a buon fine o di avere indicazioni nel caso vi siano degli errori.

Il lavoro del CTU non finisce qui.

E’ buona prassi che il CTU comunichi alle parti in causa di avere effettuato il deposito telematico e li informi circa il deposito di tutta la documentazione in suo possesso presso la cancelleria.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi